PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

5 Star Classic

Martedì 28 Aprile, da Paolo

Un altro giovanissimo anonimo baciato dalla fortuna in un grande torneo, il quinto 5 star classic WPT tenutosi a Bellagio. Yevgeniy Timoshenko, solo 21 anni, ha aggiunto oltre 2 milioni di dollari americani al suo conto in banca durante quest’ultimo fine settimana, vincendo la straordinaria sfida WPT.

Il casinò di Bellagio, probabilmente il più celebre al mondo, sito nella città del gioco d’azzardo per eccellenza, Las Vegas, ha ospitato questo torneo a 5 stelle. E’ durato in tutto 8 giorni ed è stato, a detta di esperti, un avvenimento di alto livello competitivo, con straordinari montepremi e la partecipazione dei massimi rappresentanti del poker professionistico.

Yevgeniy ha fatto centro ancora una volta dopo i buoni risultati ottenuti in diversi tornei europei : l’Irish open, Paris Open, Aussie Millions e il più grande evento del 2008: Macau APPT.
Yevgeniy, ritenuto un rischio potenziale per i grandi del poker, è entrato ora a far parte della comitiva. Dopo questa grande vincita,Timoshenko ha commentato brevemente che non si aspettava una vittoria contro un tavolo così forte. Ha aggiunto che ha dato il massimo e fortunatamente ha vinto ma chi ha assistito al torneo può testimoniare che di mera fortuna non si è trattato. Timoshenko ha giocato da campione mostrando grande sicurezza; il suo naturale talento ha compensato la sua scarsa esperienza.

Il suo più grande rivale in questo torneo era il suo internet buddy (amico d’internet) noto come “ElkY” (Bertand Grospellier) e il mitico Scotty Nguyen. ElkY e’ stato eliminato terzo e Yevgeniy se l’è vista in un testa a testa contro Ran Azor, da Tel Aviv, Israel. Ha vinto abbastanza velocemente vincendo una somma di denaro che gli consentirà di dedicarsi d’ora in avanti al suo gioco.