PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Phil Ivey ha ottenuto il suo settimo braccialetto nell'ultimo evento delle WSOP

Lunedì 15 Giugno, da Maria Sole

Phil Ivey, il così noto “ Tiger Woods” del poker ha ottenuto per la seconda volta la vittoria in un evento delle WSOP guadagnando così il suo settimo braccialetto raggiungendo in questo modo "T Soprano”, entrambi sono gli unici giocatori che hanno vinto più di una volta durante l’intera gara.

Phil Ivey è uno dei giocatori più noti a livello mondiale, contradistinto per il suo atteggiamento umile e genuino, quando non siede attorno al tavolo naturalmente. Quando gioca invece, è un vero professionista, mantiene rigorosamente la famosa “ poker face” rimanendo composto e pacato. La vera dimostrazione della sua calma, la da quando affronta allo stesso tavolo il provocante “The mouth” senza mai perdere il controllo.
Attraverso il suo comportamento mette in atto una regola fondamentale del poker, che spesso viene dimenticata dai suoi colleghi di gioco e cioè – pensare prima di entrare in azione.

Solitamente le grandi capacità di Phil si riscontrano nei cash tables (prende parte del famoso tavolo “pro only” $400/ $800 al Bellagio) ma dopo il suo raggiungimento dell’ultima serata si è collocato come sesto fra i vincitori di braccialetti di tutti i tempi ( a pari merito con Billy Baxter). Se dovesse sfruttare questi suoi punti di forza nel corso dei tornei, diventerà sicuramente un valido concorrente per la corona dei portatori di braccialetti di tutti i tempi (se riuscirà a battere il record di “Texas Dolly” Bronson e Johnny Chan, ciascuno di loro con 10 braccialetti all’interno delle WSOP).

L’evento di ieri sera, il così detto Omaha/Seven Card Stud High-Low Split Eights or Better, era uno degli eventi più lussuosi offerti dalle WSOP. Il buy-in era di $2500, e come se non bastasse, fra i concorrenti si sono trovati i nomi dei più noti professionisti ( alcuni più famosi per i loro nickname o per i siti di poker di loro proprietà). Steve Wong è arrivato al nono posto, come primo fuori dai premi (bubble position) contro Dutch Boyd e Carlos Mortensen in un giro di Stud. Ha perso avendo la seguente combinazione 5-Q-Q-5 contro Dutch Boyd. Carlos ha ottenuto il low pot tenendo in mano un 8 high.

A questo punto, dopo che ha eliminato alcuni concorrenti come Jon “PearlJammer” Turner (un famoso frequentatore di tornei che gioca anche a pokerstars e vincitore di vari eventi poker online) sembrava che Dutch Boyd fosse sulla buona strada ma è stato eliminato al sesto posto (omaha round), avendo in mano due coppie (JJ66) non ha potuto battere il full house di Mortens.

Il giro di stud Hi-Lo con i due finalisti, Ivey e Ming Lee è arrivato a una conclusione con la vittoria di Ivey. Il suo triplo di Q ha battuto la coppia JJ di Ming. Infine, Ivey ha vinto la modica cifra di $220.000 mentre ming si è dovuto accontentare di $136.000.