PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Betfair difende il diritto di scommettere online

Domenica 10 Maggio, da Susy

  Non è la prima volta che Betfair, pioniere nel concetto di scommesse e poker online, con sede in Inghilterra ed Irlanda, si trovi a lottare contro la legislatura di altri stati. Già nel Gennaio 2007 l'Australia Occidentale aveva introdotto una nuova legge che bandiva l'uso della così detta "borsa di scommesse". In quel caso Betfair riuscì a dimostrare che quella legge costituiva una violazione alla Costituzione Australiana. Oggi è lo stato Olandese a creare dei problemi: il Ministro della Giustizia ha mandato una lettera alle banche imponendo loro di interrompere repentinamente qualsiasi rapporto con gli operatori di giochi d'azzardo e scommesse online.

Betfair, che avrebbe oggi la licenza di operare in vari paesi, tra cui Regno Unito, Australia, Malta, Italia, Austria e Germania, ed in generale in tutta l'Unione Europea, si è proclamato subito contrario a questa imposizione ed è pronto a citare il ministro stesso presentando una denuncia regolare alla Commissione Europea.

Secondo Betfair lo stato Olandese avrebbe impedito le scommesse online sui siti operatori stranieri esclusivamente allo scopo di salvaguardare il monopolio di stato nei giochi d'azzardo e scommesse in rete, De Lotto.L'amministratore delegato di Betfair, Mark Davies, ha dichiarato che questa azione "rappresenta una violazione palese ai principi dell'Unione Europea di una competizione aperta e leale"; inoltre ha concluso dicendo che "sembra una pazzia che i Paesi Bassi, uno dei membri fondatori del mercato unico, siano ricorsi a tattiche illegali per impedire agli utenti la libertà di scelta, opponendosi così al Trattato".

Con questi dati e con l'esperienza che Betfair ha alle spalle, non e' difficile prevedere chi risulterà il vincitore di questa causa.