PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Denunciati 14 cinesi

Martedì 24 Agosto, da Alessandra Manzari

Denunciati 14 cittadini cinesi a Vinci, piccola cittadina toscana in provincia di Firenze, per gioco d'azzardo dopo un blitz dei carabinieri in una sala giochi di Sovigliana. La bisca composta dai cinesi aveva però una carattersistica: il gioco non era il famoso poker cinese che anche tanti players italiani amano praticare ma proprio il Texas Hold'em, il gioco più popolare al mondo in questo momento.

I carabinieri stavano controllando la sala giochi perchè aveva denunciato l'inizio delle attività proprio in questi giorni. Nessuno si sarebbe aspettato che in così poco tempo il proprietario della sala avesse dato il via libera ad un torneo di poker che, al momento senza la concessione rilasciata da AAMS, è vietato. Si aspettavano slot e , invece, si sono trovati davanti 14 cinesi intenti ad andare all in.

Tutti denunciati, dai players, al titolare, che tra l'altro stava giocando con i clienti e anche la croupier, anch'essa orientale di 31 anni. Una mossa assolutamente ingenua seppur criminosa visto il divieto vigente: ma il titolare non si era preoccupato di nulla pensando, evidentemente, che si ptoesse giocare liberamente d'azzardo senza incorrere in inevitabili denunce. Non a caso sui tavoli i militari hanno trovato oltre 2,000 euro in contanti che i giocatori utilizzavano per le puntate. Immediata l'attivazione della procedura di cessazione di attività per un posto che doveva avere al suo interno solo giochi leciti e consentiti e che invece, appena aperto, non ha aspettato un secondo a montare la prima bisca possibile.