PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Calo del poker online ma non in Italia

Giovedì 15 Settembre, da Cesare Antonini

Mentre i dati del poker internazionale scendono del 29% in un anno, ci pensa l'Italia a tirare su la media con l'ottimo incremento che ha visto raccogliere il poker cash game 'punto it', praticamente 1,3 miliardi di euro nel giro di un mese mezzo. Il poker Black Friday ha causato danni che iniziano ad essere calcolati ora a livello mondiale e internazionale. Se dopo l'estate i dati sono continuati a risalire seppur di un minimo 1,3%, il bilancio è ancora assai negativo. Nessuno quindi sembra aver approfittato realmente della chiusura delle tre leader del mercato Usa, Pokerstars, Full Tilt Poker e Absolute Gaming.

Tra le poker room sbanca tutto 888Poker che registra un aumento del 118% passando in quarta posizione davanti a Pokerstars.it che ricopre ora la quinta posizione a livello internazionale. PartyPoker e iPoker network crescono rispettivamente del 6% e del 3% anche se scendono in 18esima e 11esima posizione della classifica delle raccolte delle room. Cala notevolmente Entraction. Come detto, e come si vede dall'ottima posizione ricoperta da Pokerstars.it a livello internazionale, il poker va a gonfie vele solo in Italia.

Ovviamente merito quasi tutto del lancio del poker cash che in mese e mezzo ha incassato 1,2 miliardi di euro, circa 900 ad agosto e il resto nei pochi giorni di luglio. Dati da capogiro, previsti dalle stime di mercato, ma che comunque fanno riflettere sulla potenza di questo gioco in termini di raccolta. Il leader della raccolta per singolo concessionario è Reel Italy Ltd, cioè Pokerstars.it con il 36% nel cash game e il 28,74% nei tornei. Andando avanti in seconda piazza c'è Poker Club Lottomatica con 13,34% nel cash e 13,26% nel torneo. Poi Bwin è terza con circa il 10%. Poi Snai e Sisal, sempre costanti con 5,75% e 4,27 nel cash game mentre nei tornei una curiosa inversione di tendenza con la seconda concessionaria che supera il bookmaker più o meno per gli stessi importi percentuali. People's Poker rimane il network leader ma nei dati Aams è suddivisa in tantissime particelle che sono le skin e le concessionarie legate a quella rete.