PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

ept e lapt

Mercoledì 04 Novembre, da Cesare

Ancora tornei e iniziative per Pokerstars che, proprio in questi giorni ha diffuso i dettagli della seconda parte di questa sesta stagione dell'European Poker Tour by PokerStars.

La seconda parte della season 6 EPT partirà da Deauville, presso il casinò Barriere. Quindi sarà la volta di Copenhagen e Dortmundnel giro di poche settimane, mentre a fine marzo farà il suo esordio il cosiddetto Snowfest: si tratta di una nuova tappa che si terrà nelle alpi austriache, precisamente a Salisburgo. Sarà anche la tappa con il buy-in più ridotto di tutta la stagione, a testimonianza del fatto che si tratti di un esperimento.

L'ormai classicissima tappa italiana di Sanremo è prevista dal 15 al 21 aprile, e anche questa volta si terrà a brevissima distanza dall'EPT Grand Final di Montecarlo, programmato dal 25 al 30 aprile 2010.

Ecco nel dettaglio la seconda parte della stagione EPT:

data location buy-in

20-25 gennaio Deauville 5.300€

16-21 febbraio Copenhagen 53.000 DKK

2-7 marzo Dortmund 5.300€

21-26 marzo Salisburgo 3.750€

15-21 aprile Sanremo 5.300€

25-30 aprile Monte Carlo 10.600€

PokerStars ha diffuso anche le date della stagione LAPT (Latin American Poker Tour) per questa stagione:

La terza edizione del circuito sudamericano partirà il 19 novembre da Playa Conchal in Costa Rica e terminerà il 23 marzo con il Main Event della tappa argentina.

In mezzo i tornei di Punta del Este in Uruguay (24-27 febbraio), Vina del Mar in Cile (20-23 marzo) e la perla di tutto il circuito, alle Bahamas. Sì, avete capito bene, le Bahamas. Infatti la grande sorpresa di quest'anno è che il PCA - dal buy-in di 10.300$, sarà valido sia per l'EPT che per il LAPT, a conferma delle intenzioni - da parte di PokerStars - di trasformare l'evento caraibico in una sorta di super-festival del poker.