PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Full Tilt Poker tra Kgc e Agcc

Mercoledì 03 Agosto, da Alessandra Manzari

La prima licenza è ancora sospesa ma il giudizio finale è stato rinviato a settembre, la seconda autorizzazione è ancora valida ma se i problemi della poker room non vengono risolti prima possibile c'è il rischio che i danni che si stanno causando dal 15 aprile diventino irreparabili. Ovviamente il soggetto di tutta questa storia è Full Tilt Poker, la room che, insieme a Pokerstars, Absolute Poker e anche altre minori tra cui quella di Doyle Brunson, è stata chiusa e i suoi capi indagati per frode bancaria e riciclaggio di denaro. La Alderney Gambling Control Commission ha rinviato l'udienza pubblica del 26 luglio in una data da fissare ma entro e non oltre il 15 settembre.

I motivi sarebbero finalizzati alla tutela dell'immagine degli imprenditori, ancora anonimi, che sarebbero interessati all’acquisto di Full Tilt Poker. Un’azione che, qualora tutto fosse confermato, potrebbe proteggere i creditori di Full Tilt e in primis i tanti players che aspettano di rivedere i loro soldi bloccati sul conto gioco sequestrato dal Governo Usa.

Sarebbe comunque la soluzione agognata da tutti. Ma le voci che si rincorrono sulla gestione di Full Tilt e di lauti compensi che avrebbero preso e mai restituito i giocatori del team pro quelli più in vista e con qualche quota societaria. La Kahnawake Gaming Commission, invece, è stata più magnanima con Full Tilt lasciando valida la licenza secondaria della room che aveva subito cercato di trasferirsi nel territorio del Mohwak anche con la concessione principale della Agcc. Ma finchè non risolve il contenzioso con la Alderney anche la Kgc non ne vuole sapere nulla. La situazione ovviamente è complicatissima e, come detto, più il tempo passa e più il valore del brand e i costi di riavviamento della room si ingigantiscono col rischio che si perda buona parte delle quote della leadership mondiale che Ftp aveva insieme alle altre room sconquassate dal Black Friday.