PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Full Tilt Poker: il 26 luglio la verità

Mercoledì 13 Luglio, da Alessandra Manzari

Tutta la verità e nient'altro che la verità sul caso Full Tilt Poker verrà detta martedì 26 luglio a Londra presso il Victoria Park Plaza Hotel. Almeno dal lato della Alderney Gambling Control Commission (AGCC), l'authority che fino a qualche settimana fa, prima della sospensione, ricavava soldi a palate dalla concessione di Tiltware-Full Tilt. Gli esponenti della Agcc hanno confermato l'udienza per la sospensione della licenza di Full Tilt perchè “vogliamo dimostrare la nostra volontà di agire in modo trasparente accogliendo tranquillamente pubblico e media in una conferenza aperta quindi a tutti e senza particolari problemi e ritrosie perchè il nostro fine ultimo è sempre la tutela del giocatore".

A differenza della poker room Pokerstars.com che ha potuto continuare a usufruire della sua licenza che la gambling commission dell'Isola di Man ha conservato e protetto, Full Tilt ha dovuto fare i conti con la scelta della AGCC di sospendere la licenza di Full Tilt a fine giugno dopo le accuse da parte del Dipartimento della Giustizia americano.

E i problemi si sono aggiunti a quelli della mancanza di liquidità per rimborsare i players così come gli affiliati. Insomma una vera catastrofe di cui presto si sapranno anche le motivazioni. E se la Agcc deciderà di riaprire la concessione e di rimandare online la Red Room che è sospesa inF rancia e stava per entrare anche in Italia nel giro di poche settimane. Unica notizia positiva è questo accordo con degli investitori europei dietro al quale, si mormora, ci sia addirittura Phil Ivey. Durante le Wsop il player era in Inghilterra, non a caso, per rinnovare il contratto con Tiltware o, comunque per parlare di queste cose e ritirare la denuncia con la quale era subito partito quando il caso Full Tilt è esploso.