PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

gioco online germania

Domenica 25 Ottobre, da Cesare

Ufficialmente vietato dal primo gennaio 2008, il poker on line in Germania sembra vedere una luce alla fine del tunnel con uno dei 16 lander che ha chiesto l'annullamento della legge federale che 'banna' il gioco.

Come detto dal primo gennaio 2008 la situazione è piuttosto semplice da analizzare (altro che l'Italia dove vige il regime dell'incertezza sempre e comunque) visto che tutte le forme di gioco on line e d'azzardo sono vietate nel paese. Ma in Germania non hanno perso tempo ad oscurare migliaia di siti e di derivazioni di pagine web di poker room (come l'Italia ovvio).

E' piuttosto facile, infatti, andare a giocare su altri siti, ovviamente 'punto com'. Pokerstars, addirittura, opera indisturbato con il 'punto de' da dove partono una serie di iniziative come la German Poker League e il programma tv al quale, recentemente, ha partecipato anche l'italo-tedesco Antonio Turrisi. Insomma un divieto 'molle' come lo definiscono quelli che ora cercano di riaprire il gioco.

Solito discorso: se i players giocano e spendono comunque, tanto conviene trattenersi i soldi delle tasse in Germania. La Merkel, anche lei nel vortice della crisi internazionale, non può perdere un'occasione del genere.

Si tratta della 'contea' di Schleswig-Holstein, quella situata più a nord del paese. I governatori del lander hanno dichiarato che se le altre regioni non arriveranno a un accordo su una legislazione per il paese dentro il 2010, provvederanno alla creazione di un regolamento proprio. Il rischio di un effetto domino è concreto. Come reagiranno gli altri lander?