PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Arriva Google Poker

Giovedì 16 Settembre, da Giacomo Abate

Da settimane circolano alcune voci riguardanti un presunto interessamento da parte di Google verso il poker online. Niente di confermato, ma l’idea che il re dei motori di ricerca mettesse le sue manone e di riflesso la sua garanzia, qualità, inventiva, affidabilità e tutto il suo vastissimo universo in questo settore in competizione con le migliori poker room aveva fatto passare momenti di speranza e felicità a molti utenti.

La notizia, se confermata, provocherebbe un vero e proprio terremoto virtuale e il conseguente crollo del mercato, non ci sarebbe più concorrenza, in quanto Google garantirebbe quel tipo di sicurezza che le persone cercano per potersi fidare completamente della rete. Bisogna rendersi conto realmente della portata di questa azione finanziaria analizzandola nei dettagli. Dunque, il re Mida della rete ha deciso di investire in quel nuovo settore di mercato che, secondo le sempre più esaltanti stime, è il più prolifico ed il più vincente business del futuro : il poker online. Il giro d’affari di questo sport è quantificato in miliardi di euro e una potenza come Google non poteva starsene a guardare in disparte senza far nulla.

Ed ecco l’intuizione geniale: entrare in società con la casa di produzione di sotware online più famosa e in voga del momento, Zynga, la quale può gia contare su 30 milioni di utilizzatori che ne usufruiscono tramite Facebook. Zynga è utilizzabile, come detto, sia su Facebook che su Iphone con applicazioni gratuite e con entrambi i nomi non vi è nessun tipo di contratto. Ma Google, entrando in società, farà in modo che il flusso di utenza che Facebook vanta per il fatto che milioni di giocatori lo utilizzano per giocare con il software Zynga, proietterà il motore di ricerca ancora più in alto nel predominio internettiano. Sono bastati “solo” 100 milioni di dollari per fare si che questo accordo avesse luogo e adesso i lavori sono in corso. L’idea di Google non è solo questa, ma bensì quella di creare un circuito completo a 360° che tutela e segue il giocatore in tutte le fasi garantendo trasparenza e affidabilità.

E’ noto che per giocare nella rete, vigono le stesse regole di transazione per i pagamenti online che si effettuano tramite carta di credito, sia per puntare denaro che per ritirare quello vinto ed è noto inoltre che il mezzo più utilizzato per queste e altri tipi di transazioni è PayPal, un sistema di pagamento che permette a qualsiasi azienda o consumatore che disponga di un indirizzo e-mail di inviare e ricevere pagamenti in maniera sicura. I giocatori di poker e di altri tipi di giochi, usano PayPal e fino ad oggi non ci sono mai stati problemi.

Google, che in circa 12 anni ha portato la rete ad una vera e propria egemonia googleiana controllando praticamente tutto, ha creato una sorta di PayPal che verrà utilizzato per completare il cerchio del suo nuovo universo poker ; si chiama Google Checkout ed è gia operativo. Che pensare dunque? Il progetto vedrà la luce tra qualche settimana e tra l’altro potrebbe coincidere con la legalizzazione del gioco d’azzardo online negli Usa, visto che per il momento è vietato e sicuramente la concorrenza si verà costretta ad offrire cose ingenti quantità di promozioni e offerte per rimanere in corsa. Google è imbattibile.