PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Usa e gioco online ancora problemi

Domenica 11 Aprile, da Cesare

Lo Stato del Kentucky, si sa, non ama il poker online. Dopo il ricorso contro i 141 domini di room adesso il governo se la prende con Full Tilt per difendere le perdite ingenti di alcuni giocatori residenti proprio nel Kentucky.

L'azione legale si riferisce niente meno che tra il 25 marzo 2005 e il 25 settembre. Tuttavia non si hanno notizie sul numero delle persone coinvlte né sull'ammontare delle perdite. Circa 13,000 persone che giocano a poker online nello Stato hanno confermato l'azione anche se il numero è decisamente esiguo in rapporto al numero dei giocatori nel paese.

L'accusa a Full Tilt è quella di aver condotto un'attività illegale nel Kentucky sollecitando i residenti a giocare, gestendo i loro conti gioco con logiche di rake back grazie alla possibilità di installare liberamente il software nei pc dello stato.

Ma dovrebbero essere sotto inchiesta anche altri siti. I nomi che si fanno rispondono ad Absolute Poker e Pokerstars, “individui sconosciuti ed entità che hanno agito scientificamente per facilitare, tenere, operare e approfittare del business del gioco online”.

Finora non si era mai riscontrata un'azione verso una singola azienda, uina singola poker room. Un percorso rischioso per il futuro se gli Usa non decidono di aprire le porta al gioco online tornando indietro sulle decisioni dell'ex presidente Bush.