PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Full Tilt torna ad avere una licenza online

Venerdì 12 Ottobre, da Antonella Sguera

Procede a passi scanditi e tutto secondo le previsioni l'iter di riapertura di Full Tilt Poker fissato il prossimo 6 novembre per il mercato dot com e dot eu. Dopo mesi di dubbi e di pessimismo ormai si muove tutto in maniera perfetta seguendo un meccanismo preciso e schedulato data per data. La news di queste ore è che a Full Tilt Poker è stata concessa una licenza dalla Gambling Supervision Commission (GSC – Commissione di supervisione del gioco) dell'Isola di Man, consentendo al sito di poker online di fornire servizi di poker online dall'isola in questione.

Dopo aver perso quella dell'Alderney Gamgling Control Commission, paese off shore irlandese, era prevedibile che l'Isola di Man non si sarebbe lasciata sfuggire l'occasione di ottenere grosse somme di prelievo fiscale pur offrendo vantaggi fiscali a chi ottiene una licenza in loco. Il Rational group che fa funzionare PokerStars e che in agosto ha acquisito le attività di Full Tilt Poker, rilancerà Full Tilt Poker il 6 novembre e rimborserà i propri clienti non americani di 184 milioni di dollari quando inizierà a fare affari. Ormai è fatta, quindi. E' stato comunque effettuato un esame accurato delle operazioni proposte dalla Gambling Supervison Commission. Specie per controllare la struttura di direzione che supervisionerà le operazioni di Full Tilt Poker.

L'obiettivo è quello di salvaguardare gli interessi dei suoi giocatori aderendo alle rigorose politiche e alle procedure che disciplinano le società di gioco con licenza dell'isola di Man. Full Tilt Poker, come detto, è stato precedentemente regolamentato dalla Alderney Gambling Control Commission (Commissione di controllo del gioco Alderney), che privò il sito di poker online della sua licenza ad operare il 29 giugno 2011. Sull'Isola di Man sono volate ben 30 tonnellate di hardware di Full Tilt Poker eper trrasportarle fu necessario un aereo militare da Dublino al quartier generale di PokerStars proprio sull'isola.