PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Party Poker offre Poker online, Casinò, Bingo, BackGammon, e scommesse sullo sport

Mercoledì 07 Gennaio, da Paolo

L’amministratore delegato di Party Gaming, la società che possiede la poker room online Party Poker, Jim Ryan, ha rilasciato un’interessante intervista al Financial Times nella quale ha tra l’altro affrontato il tema dei progetti futuri della grande sala da Poker online, che negli ultimi anni ha dovuto affrontare diversi problemi legati alla normativa UIGEA, in base alla quale la Poker room ha deciso di escludere i giocatori degli USA dai suoi tavoli di Poker online.
 
Senza entrare nei dettagli relativi agli ultimi aspetti che Party Poker sta risolvendo con le autorità statunitensi, Ryan ha tenuto invece a sottolineare che i progetti futuri mirano a riportare la casa alle posizioni di eccellenza a livello mondiale alle quali era solita piazzarsi fino al 2006. Ryan ha ricordato che la Poker da lui diretta già ora offre una scelta di giochi che non si limita al Poker online, e che un’attenta programmazione in questo senso sarà un elemento chiave del rilancio. “L’attività nel settore dei giochi online è più simile a una maratona che a una corsa di velocità – ha detto Ryan – e in un mercato sempre più competitivo le mosse di Party Poker vanno studiate con grande cautela”.
 
Il piano triennale di Party Poker prevede proprio il rafforzamento delle aree complementari al Poker, che secondo Ryan sarebbero negli obiettivi di varie altre importanti Poker room online, ma che vedono Party Poker in posizione di vantaggio poiché l’esperienza in queste aree assomma già a diversi anni. Fin dal 2006 infatti la sala da Poker è stata affiancata dalle sezioni Casinò, scommesse sportive, Bingo e Backgammon. Con un unico conto di gioco gli utenti possono passare rapidamente da un’area all’altra, con una comoda integrazione per quanto riguarda i bonus, le promozioni e il servizio clienti. 
 
L’amministratore delegato di Party Gaming ha concluso con una previsione: secondo Ryan il mercato del Poker online, nel giro di tre anni, vedrà solo cinque operatori principali, con accorpamenti e chiusure delle sale meno rilevanti. Party Poker al momento si posiziona al quarto posto della classifica mondiale, ma l’obiettivo è tornare alla leadership che fino a qualche anno fa la sala deteneva.