PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Pastura e Longobardi on fire alle Wsop

Martedì 19 Giugno, da Cesare Antonini

Alessandro Pastura appena atterrato va a premio con un ottimo risultato, prende qualcosa anche Alex Longobardi e anche un certo Florian Hellweger, segnato come italiano, riesce a strappare una bandierina. Insomma l'Italia seppur non abbia ancora 'shippato' i premi massimi, quelli che contano (l'anno scorso già qualche tavolo finale era stato raggiunto ed anche qualche quarto posto con Martinez e Isaia vicinissimo al bracelet), inizia a diversificare le sue bocche da fuoco e tanti players stanno andando a Las Vegas proprio in questi giorni. Quindi appena sceso dall'aereo il capitano del team pro Poker Club Ale Pastura, è partito con un piazzamento in 36esima posizione su ben 2,811 iscritti nell'Event #31: No-Limit Hold'em da 1,500 $, è un'iniezione di fiducia senza pari oltre ai 15,000 dollari di premio.

Un torneo di poker che offriva un montepremi pari a 3,8 milioni di dollari con un primo premio da 664,000 dollari Peccato che Pastura, arrivato a 4 tavoli dal termine, sia popi uscito con tre colpi combinati decisamente sfortunati Nella zona calda, infatti, ha perso un coin flip quasi decisivo, ha trovato un big blind con AA mentre era in tentativo di steal e l'ultima mano dove l'avversario ha chiuso una scala superiore alla sua. Pastura però pensa subito positivo: “Va bene così sono molto soddisfatto della mia tenuta e del mio gioco espresso e del premio.

Adesso si dorme tra 12 ore c'è l' Evento 34 Omaha 6 handed da 5,000 dollari di iscrizione”. Uno dei tornei più tecnici dello scheduled delle World Series Of Poker. A premi il tabellone indica un altro player dalla nazionalità italiana, tale Florian Hellweger che si è piazzato novantesimo per 5,427 dollari. Field come al solito spaventoso e che offre a Joe Cada, terzo in chips tra i 20 left, di provare a centrare un altro grande risultato. L'altro buon segnale come dicevamo riguarda l'in the money di Alex Longobardi che chiude 267esimo su 297 premiati e 231 players left per 2,795 iscritti all'Event #33: No-Limit Hold'em che hanno generato un montepremi da 2,5 milioni di dollari. Il buy in era da 1,000 e in gioco c'era anche Alessio Isaiache ha perso un monster pot dopo essere andato abbastanza deep ma, come dice lui, "mi sono dovuto invece iscrivere al torneo di Omaha che si gioca domani".

Era appena arrivato Isaia e ha sfiorato subito un ottimo risultato partendo col piede giusto dopo l'esperienza ottima dell'anno scorso interrotta poi a metà Wsop per il rammarico di tutto il mondo del poker. Bene Faraz Jaka, Daniel Idema in gran forma, Humberto Brenes, David Vamplews, Men Nguyen, Martins Adeniya e altri ancora.