PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Il poker come un lavoro

Mercoledì 12 Agosto, da Cesare

In Italia le poker room hanno iniziato da qualche mese a sponsorizzare i campioni per promuovere il proprio brand nei tornei live ed avvicinare i neofiti del gioco che si appassionano allo stesso spesso con la speranza di emulare i grandi campioni di questo gioco. Lo spunto di riflessione arriva dall'ultimo contratto stretto dalla poker room Everest che ha sottoscritto un accordo col player francese Antoine Saout che sponsorizzera' la celebre sala statunitense nei maggiori tornei internazionali ai quali prenderà parte.

E proprio Everest sponsorizza già da molti anni un giocatore italiano come Cristiano Blanco, uomo simbolo della sala in Italia. Ma la politica di Everest poker  così come quella delle poker room punto com sono totalmente differenti rispetto a quelle italiane. Everest come Pokerstars e Full Tilt preferiscono scegliere i players quando non sono ancora famosi e non hanno ottenuto risultati importanti nel gioco live. Le room italiane, invece, hanno dovuto spesso ricorrere all'adozione si giocatori già famosi nel circuito probabilmente per imporre un marchio tutto nuovo. E non a caso Pokerstars ha scelto in Italia cinque nomi di players che si stanno comunque imponendo ora con qualche risultato. G
Altre room hanno scelto players come Max Pescatori o Dario Alioto o il team pro di Lottomatica per pubblicizzare i propri tornei.

Vista la diversa impostazione delle room italiane c'e da riflettere su un fattore: il fenomeno delle sponsorizzazioni in Italia durerà ancora nel lungo o se non cambia modo di investire sui giovani tutto questo e' destinato a rimanere una pura iniziativa di marketing.