PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Il poker a San Marino

Domenica 22 Novembre, da Cesare

Il pensiero è nato spontaneo a tutti: con la chiusura di tutti i circoli di poker italiani perchè non spostarsi nella vicina Repubblica di San Marino dove il gioco, specie nella modalità poker sportivo, è libero ed è possibile organizzare qualsiasi evento?

In questi giorni sul web iniziano a comparire molte notizie che annunciano o raccontano l'organizzazione di tornei di poker dal vivo. Pochi partecipanti, magari in qualche associazione locale, ma il nocciolo della questione è che, comunque, si può giocare e lo si può fare liberamente. Allora perchè non organizzare a San Marino? O perchè non vi è stata una fuga di players come successo quando in Svizzera è stato dato il via libera al poker live?

Il discorso è semplice. A San Marino il gioco è legale anche se presenta sempre delle grosse incertezze proprio sui regolamenti che lo normano. E, inoltre, esperienze passate, hanno palesato ai giocatori una greve imposizione fiscale sui montepremi (dovrebbe aggirarsi intorno al 3%) che per gli stessi players è sacro: perchè puntare una somma di qualsiasi importo e vincere una cifra inferiore a quella che si potrebbe raggiungere in altre location o, ancora meglio, on line?

Qualche mese fa ci fu un tentativo di avviare un discorso con il governo del Titano per ottenere una deroga alla tassazione o, comunque, avere uno 'sconto' sull'imposta che San Marino trattiene dai tornei togliendo loro appeal.

Ormai i giochi sono fatti e, forse, San Marino ha perso un'occasione per attirare i tanti players che gravitano in quella zona. Sia con serate tipiche 'da circolo' che con eventi di maggiore richiamo che avrebbero scatenato un indotto turistico notevole anche se solo per poche notti.