PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Regole del Kansas City Lowball

Lunedì 11 Ottobre, da Andrea Lazzo

Poker Table

Il Kansas City Lowball è una variante del poker che fa capo alla modalità draw poker, in cui è previsto un gioco a carte coperte, senza l’ausilio di community card. Questa variante  ha delle regole molto simili all’Ace to 5 triple Draw, altra variante che i più appassionati conosceranno di sicuro. Il Kansas City Lowball è presente in molti casinò online, specie in quelli che cercano di stare dietro a tutte i particolari desideri dei giocatori iscritti. Con le varianti, infatti, si aumenta lo stimolo del gioco, coltivando la curiosità del giocatore e il suo piacere per la novità.


In cosa si distingue il Kansas City Lowball

Il Kansas City lowball prevede tre caratteristiche che lo distinguono da tutte le altre varianti del poker. La prima caratteristica è la presenza di una fase di cambio, nella quale ciascun giocatore può cambiare le carte in proprio possesso, con altrettante carte del mazzo. Questa operazione, spetta al mazziere, il quale dovrà assicurarsi che il giocatore ponga le carte da scartare nel cosiddetto “muck”, ovvero tra gli scarti. Una volta che il giocatore si sarà privato di un determinato numero di carte, il mazziere provvederà a fornire il giocatore in questione di un numero pari di carte dal mazzo. Questa operazione ricorda esattamente ciò che avviene nel cosiddetto poker “italiano”, quello tradizionale con cinque carte coperte.

La seconda particolarità è costituita dal fatto che vince il giocatore con il punteggio più basso. Il Kansas City Lowball è un gioco di tipo low, ovvero in cui vince il punteggio che di solito è considerato inferiore nei giochi più popolari.

La terza particolarità, che si lega indissolubilmente alla seconda, è che l’Asso costituisce la carta più alta. Per questo motivo, mentre per altre varianti la mano più bassa sarebbe stata A, 2, 3, 4, 5, in questo gioco questa è considerata una scala, perché nel Kansas City Lowball valgono sia le scale  sia il colore, così come la scala colore e la scala reale. Essendo l’Asso considerato soltanto come la carta più alta, la combinazione precedente non solo non è scala, ma non costituisce nessun punteggio. A, 2, 3, 4, 5 è considerata perciò una mano carta alta all’Asso.
A questo punto sorge spontanea una domanda: qual è allora il punteggio più basso e quindi il migliore nel Kansas City Lowball? La combinazione 2, 3, 4, 5, 7. Qui bisogna fare attenzione perché se il valore più alto della combinazione fosse stato il 6, avremmo avuto 2, 3, 4, 5, 6 e quindi una scala, di certo non un punteggio basso.

 

Lo sviluppo del gioco

Riprendendo la migliore combinazione possibile, ovvero 2, 3, 4, 5, 7 possiamo citare il gioco “gemello” del Kansas City Lowball, ovvero il Deuce to 7 triple Draw, il quale nome descrive il miglior punteggio ottenibile nel gioco, ovvero una combinazione che vada dal 2 al 7 senza comprendere il 6. Nel Deuce to 7, a differenza del Kansas City Lowball, sono previsti 3 cambi invece di uno.

Lo sviluppo del gioco, prevede, tre fasi di gioco. La prima, in cui vi sono le puntate obbligatorie e la distribuzione di 5 carte per ogni giocatore. Successivamente a questa, c’è la fase di cambio carte seguita da una fase di puntata. Eseguita l’ultima fase di puntate, si procede con lo showdown, ponendo particolare attenzione alle regole per la determinazione dei punteggi.