PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Razz Poker: come Stud7, ma il più basso vince

Giovedì 22 Gennaio, da Paolo De Lazzari

chips

Se vuoi giocare a Razz ti consigliamo di farlo su o Everest Poker che offrono il miglior software per Razz. Se vuoi leggere informazioni più dettagliate a riguardo ti consigliamo Strategia Razz. Il Razz Poker, detto anche Stud a 7 carte Low, ha guadagnato una grande popolarità a partire dalle World Series of Poker del 2004. Lo scopo del gioco è senz’altro interessante: chi ha la mano peggiore vince!



Persino i giocatori di Poker professionisti affermano che il Razz può essere una delle versioni del Poker più frustranti, ma come per tutte le altre varianti di poker meno popolari dell’Holdem, può certamente essere utile imparare a giocare bene a Razz Poker, specialmente se si è interessati ai tornei di HORSE e ai tavoli a soldi veri. È possibile imparare e giocare a Razz Poker anche online, ad esempio nelle poker room online PokerStars e FullTilt Poker. Ma conviene prima dare uno sguardo alle regole di base e ai principi delle strategia del Razz, per comprendere come vincere a questo gioco così intrigante.

Le Regole del Razz

Il Razz è un gioco che prevede l’invito, un “ante”: ogni giocatore deve mettere sul piatto la sua puntata di invito prima che le carte vengano servite, per prendere parte alla mano. Una volta distribuite le carte, il Razz viene giocato in buona misura come lo Stud a 7 carte, ma con alcune importanti differenze. Nel Razz, il giocatore che ha la carta scoperta più alta dopo la distribuzione iniziale, che come nello Stud7 prevede due carte coperte e una scoperta, è il primo a parlare, prima che vengano servite le carte successive.

Dal turno successivo in poi, invece, il giocatore le cui carte scoperte mostrano la combinazione più bassa è quello che deve fare la prima mossa in termini di puntate o meno. Se due giocatori hanno una mano visibile “ugualmente bassa”, il giocatore che in senso orario viene per primo a partire dal mazziere ha la parola. Un’altra differenza sta nel fatto che se un giocatore mostra una coppia nelle sue carte scoperte, non è prevista la possibilità di raddoppio della puntata come invece esiste nello Stud7. Se si arriva al confronto finale delle combinazioni dei giocatori rimasti in gioco, chi ha la mano più bassa vince. Gli assi contano come carta più bassa, mentre i colore e le scale vengono ignorati. Questo significa che la mano più forte, nel Poker Razz, è A 2 3 4 5.

La combinazione più bassa vince!

Determinare quale mano sia la più bassa è semplice . Si comincia a considerare la carta più alta, e si procede scendendo di valore. Una combinazione che ha un 8 come carta massima batte una combinazione che comprende come massimo un 9. Se la carta più alta è la stessa, si passa alla seconda più alta e si effettua lo stesso confronto. Ad esempio, una combinazione (8 6 5 4 3) batte un (8 7 5 4 3). Le carte da considerare nel primo caso sono infatti 8 e 6, mentre nel secondo sono 8 e 7. La regola è semplice, ma è bene allenarsi molto perché poi nel corso del gioco è facile confondersi, e puntare come se si fosse i più... deboli, e quindi i vincitori, mentre in realtà non lo si è. Nella sezione strategia si trovano alcuni principi di base utili a impostare una strategia nel Poker Razz.