PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Giocare a Texas Holdem con strategia e coerenza.

Lunedì 25 Agosto, da Paolo De Lazzari

Chips de poker

Il Texas Holdem è una forma di Poker senz’altro divertente e piacevole, ma prima di iniziare a giocarla, e di rischiarvi i propri soldi, è bene avere in mente alcuni concetti fondamentali, persino se ci si accinge a giocare al tavolo con le puntate più basse in circolazione.

L’approccio corretto al Poker Texas Holdem

Se qualcuno di noi ha provato a giocare al Poker tradizionale, il tipo Stud a 5 o 7 carte, è bene che sappia che il Texas Holdem è solo apparentemente simile ad esso, ma giocarlo dimostra che è ben diverso. In particolare, il fatto che il Texas Holdem preveda un totale di 7 carte, di cui alcune coperte e altre scoperte, può ricordare molto lo Stud a 7 carte, ma è bene sapere che le differenze sono importanti. E’ come dire che una certa salsa “sa di pesce”, anche se non ne contiene nemmeno un’ombra.

La necessità di una strategia

I nostri primi sforzi, nell’apprendimento del Poker Texas Holdem, devono concentrarsi sull’acquisizione dei concetti psicologici fondamentali, ma anche quando questi sono stati appresi è necessario un impegno continuo per riuscire ad applicarli costantemente. La conoscenza è l’abilità che costituiscono le tecniche di base del poker non sono una pillola che si prende una volta per tutte, ma devono essere meditate e continuamente raffinate.

Uno dei più grandi musicisti della storia moderna raccontò un giorno che la maggior parte del suo esercizio non era dedicato a imparare nuovi brani musicali, o a ripassare il suo repertorio concertistico. Al contrario, egli impiegava da quattro a sei ore al giorno ripetendo scale musicali e studi di tecnica d’esecuzione. Questo musicista, un professionista tra i più grandi al mondo, rimaneva tutti i giorni per tre quarti e più del suo tempo a ripassare le tecniche esecutorie di base. La riflessione può essere tranquillamente estesa al Poker: un continuo esercizio sui fondamentali è una delle chiavi verso il successo, più ancora che lo studio di tecniche raffinate o di partite giocate da grandi campioni.

Prepararsi a vincere

Il successo nel Texas Holdem richiede una seria preparazione. La conoscenza teorica delle regole e delle strategie, unita alla preparazione pratica e all’esperienza, quale che sia il livello di talento di cui disponiamo, costituiscono il vero know-how prezioso, che è ciò che ci rende giocatori di Poker vincenti.

Il primo passo nella formazione di un corretto atteggiamento strategico, oppure nell’introduzione degli opportuni cambiamenti di comportamento e dell’eliminazione delle cattive abitudini nel caso si sia già giocatori attivi ma non si sia adottata nessuna strategia meditata, e si giochi quindi un po’ a caso e a fortuna…

Prendersi la responsabilità

Il primo passo, dicevamo, è essere responsabili di noi stessi. E’ fondamentale entrare nella disposizione mentale secondo cui siamo noi stessi gli unici personalmente responsabili di quello che ci capita al tavolo da Poker. Se cominciamo a dare la colpa a eventi esterni, significa che non ci siamo realmente impegnati a cambiare noi stessi: stiamo solo negando il problema.

Come dimostrano alcuni articoli della sezione generale di questa Guida al Poker, varie simulazioni realistiche di un tavolo di gioco, effettuate al computer mediante appositi programmi, hanno dimostrato chiaramente che l’adozione di una corretta strategia è determinante nel risultato finale. L’influsso della fortuna viene ad annullarsi, man mano che il numero di partite giocate cresce, e quello che resta è l’effetto della strategia scelta, e della coerenza della sua applicazione.

Per imparare le regole di base consultate la Guida al poker dedicata ai nuovi giocatori