PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Regole del Super Holdem

Venerdì 08 Ottobre, da Andrea Lazzo

bonus chips

Il Super Hold em è una di quelle varianti del poker e in particolar modo del Texas Hold em, create per accontentare i giocatori che vogliono sempre condire di novità il proprio gioco, senza fossilizzarsi troppo sui giochi, in modo abitudinario. Il gioco, per sua definizione, è fatto per distrarsi, per divertirsi, per giocare. L’elemento ludico, prevede che vi siano tantissime forme e varianti per ogni gioco conosciuto, con lo scopo di cercare sempre nuovi stimoli. Il Super Hold em fa parte di quella categoria di varianti in cui a parte qualche  sfumatura, il resto del gioco comprende le stesse regole del Texas Hold em, quindi useremo il seguente articolo non solo per definire quali sono le differenze tra questa variante e le altre, ma anche per ripetere le regole del Texas Hold em.


La caratteristica del Super Hold em

Le regole del Super Hold em, prevedono che ad ogni giocatore siano distribuite tre carte coperte invece che due. Questa particolarità, in realtà, da sola non rappresenta qualcosa di nuovo, in quanto la stessa cosa avviene nella variante del Pineapple, del Crazy Pineapple e del Tahoe Hold’em. Ciò che differenzia il Super Hold em da queste, è che in questa variante ogni giocatore può utilizzare tutte e tre le carte per formare il proprio punteggio. Alla fine, sia chiaro, le carte che dovrà scegliere, tra pocket e community, saranno sempre cinque, ma potrà utilizzare tre carte coperte (e quindi nascoste) invece che due. Questa particolarità, lo rende per questo molto entusiasmante ed anche rischioso, in quanto tre carte coperte possono nascondere punteggi molto elevati come colori, tris, 3/5 di scala, 3/5 di colore e così via.


Le regole del Super Hold em
A parte la caratteristica delle tre carte coperte, il Super Hold em è identico al Texas Hold em. Il dealer, distribuisce tre carte coperte (nel Texas Holdem sono due) per ogni giocatore in senso orario.  I due giocatori alla sua sinistra, dovranno effettuare una puntata obbligatoria, rispettivamente pari a metà puntata per il primo (chiamata buio, piccolo buio o small blind), e intera per il secondo (chiamata controbuio, grande buio o big blind). Una volta finito il primo giro di puntate, il dealer scopre tre carte al centro del tavolo. Questa fase, è chiamata Flop, e precede un altro giro di puntate,  in cui il primo a parlare sarà il giocatore alla sinistra del dealer.  Dopo questo ennesimo giro di puntate, si scopre un’altra carta, la quarta scoperta, chiamata turn e, dopo un ulteriore giro di puntate, si scopre la quinta e ultima carta, denominata river. Una volta scoperta l’ultima carta, si svolge l’ultimo giro di puntate, dopodiché si procede con lo showdown. In questo caso, ricordiamo, il Super Hold em, prevede che i giocatori possono creare il proprio punteggio utilizzando tutte e tre le carte del proprio pocket.