PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

Progetti Scala

Mercoledì 30 Settembre, da Errico Paoletti

Cards

Progetti Scala

Giocare una mano in cui si ha un progetto di scala è una delle cose più difficili nel Poker, e in questi casi, la maggior parte dei giocatori è portata a puntare in misura eccessiva. Ma bisogna mettere in preventivo che potrebbe certamente capitare una mano molto potente e farci vincere grossi piatti, ma anche il contrario, che si perdono un mucchio di soldi. In realtà se azzecchiamo una scala con il Flop, è grazie a una delle sei carte utili (outs) che aiuta a completare la nostra combinazione, e questo significa che la probabilità di riuscita è del 30% circa, in base a quante persone sono in gioco.

Consigli se si ha un progetto di scala:

Gli elementi principali da tenere in considerazione quando si ha un progetto di scala sono la dimensione del nostro capitale di gioco, l'entità del buio, come hanno giocato gli avversari e quanto siamo disposti a rischiare. L'altra variabile è se si sta giocando un torneo o a un tavolo a denaro.

Tornei e Sit and Go:

In un Sit and Go a tavolo singolo un progetto di scala può essere una mano magica se ci sono vari avversari in gioco, tanto da rappresentare un’ ottima opportunità di vincere molti soldi, specie se il buio è basso, cioè all'inizio del torneo. Tutti i libri scritti dai professionisti consigliano di giocare in maniera prudente, nelle prime fasi, ma di fare grandi puntate sui progetti che le carte ci offrono quando il buio è basso e si ha l'opportunità di combinare mani fortissime con un investimento minimo.

Più avanti, durante il corso del torneo, quando il valore del buio è elevato se confrontato con quello del capitale dei giocatori, è consigliabile giocare con attenzione, andare al pallino invece di bocciare, e limitarsi a passare con il proprio progetto, o al più vedere piccole puntate, in modo da evitare di rovinarsi in una fase importante solo per inseguire un progetto che può rivelarsi vano.

Se tuttavia siamo il giocatore con più soldi, il chip leader, e i nostri avversarsi sono ben distanti da noi, è bene essere aggressivi anche con un progetto di scala, puntare molto sul Flop, e andare all-in se un altro giocatore punta, così da costringerlo a rischiare tutto il suo capitale. Si tratta di un semi-bluff, poiché la decisione a quel punto spetta all'avversario, e se questi ci viene a vedere abbiamo ancora la possibilità di azzeccare una carta buona per chiudere la nostra combinazione.

Tavoli a denaro:

Ai tavoli a denaro la situazione cambia completamente: giocare un progetto di scala in un cash game consiste principalmente nell'interpretare come i nostri avversari hanno giocato, e che dose di rischio siamo disposti a prenderci. In un tavolo a denaro dobbiamo tenere a mente che il buio non cambia mai, che la dimensione del capitale dei giocatori non fa alcuna differenza, e che il nostro obiettivo non è eliminare avversari ma vincere quanto più denaro possibile.

Questa è una delle principali trappole nelle quali cadono i giocatori di tavoli a denaro, abituati a essere aggressivi con avversari che hanno pochi gettoni, e che non sanno poi come cambiare il proprio stile di gioco; è contro questi giocatori che è bene valorizzare i propri progetti di combinazione, poiché tali avversari punteranno su gran parte dei Flop cercando di spaventare chi è in gioco. In questa situazione, come abbiamo detto sopra, è meglio avvicinarsi al pallino invece che bocciare, e limitarsi cioè a vedere per ricevere la carta in più. Se è quella buona ci consentirà quasi certamente di raddoppiare il nostro denaro, poiché l'aggressività degli avversari si scatenerà contro una mano più forte della loro.

Regole fondamentali:

Osserviamo con attenzione gli avversari, e guardiamo bene come giocano, tenendo presente, nei tornei, l'entità del nostro capitale, ed evitando di rovinarci inseguendo un progetto di combinazione che necessita di una carta, quando abbiamo ancora la possibilità di lasciare e di rimontare nelle mani successive. Se siamo pronti a rischiare sui progetti di scala, facciamolo quando il rischio è debitamente remunerato; non inondiamo con 1500 gettoni un piatto che ne contiene 250 per il solo fatto di avere un buon progetto in mano. E ricordiamoci sempre che una scala bilaterale si completa solo nel 30% dei casi, e che le probabilità sono ancora minori per una scala a incastro.