PokerStars

100% Fino a 400€

PokerStars Recensione

Titan Poker

200% Fino a 1000€

Titan Poker Recensione

snai poker

100% Fino a 600€

PokerSnai Recensione

sisal

100% Fino a 400€

Sisal Poker Recensione

logo gioco digitale

100% Fino a 600€

Gioco Digitale Recensione

I tipi di giocatore di poker

Martedì 04 Gennaio, da Andrea Lazzo

money money

Nel poker, così come in altri giochi, è possibile distinguere alcune tipologie di giocatore, in base a determinate caratteristiche. L’individuazione di queste ci aiuterà a capire quali strategie di poker adottare e quali evitare, al fine di ottimizzare il nostro gioco.

 

Quali tipologie

Nel poker, esistono principalmente quattro tipologie di giocatori: loose passive; loose aggressive; tight passive e tight aggressive. Come potete notare, queste si dividono in due tipologie particolari: i loose e i tight.

I giocatori loose si caratterizzano per la loro inesperienza o meglio per un tipo di gioco “a perdere”. A questi non importa il costo delle proprie giocate e delle proprie scelte, e chiamano o rilanciano basandosi sulla propria fortuna e sulle proprie convinzioni.

I giocatori di tipo tight invece si caratterizzano per la loro solidità. Per questi giocatori, il sangue freddo e la pazienza sono due elementi da non tralasciare mai, per nessun caso. A lungo termine, questo tipo di giocatori ha più chance di vincita rispetto ai loose.

 

I Loose

I giocatori loose possono essere di due tipi: passive o aggressive. Entrambi si caratterizzano per una superficiale dimestichezza con l’insieme del gioco, basando molte delle proprie scelte esclusivamente in base alle proprie carte.

I giocatori loose passive, denominati anche “calling station”, sono dei giocatori che chiamano in continuazione. Per questi giocatori, il call è una base di partenza. Alle volte persino il rilancio rimane come un ostacolo assolutamente ininfluente. La logica di questi giocatori è basata sul fatto che il punteggio probabilmente raggiungibile fino al river e che il costo della visione di quest’ultimo non può essere valorizzato.

I giocatori loose aggressive, a differenza dei passive, sono aggressivi. Senza badare alle mosse degli altri giocatori, i loose aggressive rilanciano e contro-rilanciano basando il proprio gioco sulla propria fortuna e sulla speranza di intimorire gli avversari. Questo tipo di avversario, sebbene fastidioso, è comunque ostico. Per affrontare un giocatore di questo tipo, l’ideale sarebbe attendere una mano con una coppia molto alta e rispondere con un all-in o dei contro-rilanci molto elevati.


I Tight

I giocatori tight si caratterizzano per la loro fermezza. Questi seguono una propria logica ben precisa, studiano i giocatori avversari e considerano appieno il valore delle proprie carte.

I giocatori tight passive sono dei giocatori che chiamano esclusivamente quando hanno delle carte che permettono loro di avere buone chances per il proseguimento del gioco. Se un giocatore tight passive chiama, vuol dire che o ha una coppia o ha due carte alte. Buona parte dei tight, ad esempio, con un K e una carta bassa, non chiamano neanche il big blind. Questo tipo di giocatore è il più prevedibile. Si pensi ad esempio un tight passive che rilanci: di sicuro avrà una high pair.

I giocatori tight aggressive, infine, vedono tra le loro file i giocatori professionisti. Questi giocatori, esprimono la loro fermezza e solidità in tutte le caratteristiche positive che dovrebbe avere un giocatore di poker. I tight aggressive si caratterizzano per uno studio attento degli avversari e per un'aggressività chirurgica, con degli attacchi ben assestati in base al momento e al giocatore esatti.